Magia voodoo

Magia voodoo
Magia voodoo foto di Marie-Lan NguyenCC BY 2.5

In magia si sente spesso parlare del Voodoo, andiamo a scoprire quando si usa.

Che cos’è il vudù?

Il Voodoo è una religione che ha origini africane e che, diversamente da altre religioni come il cattolicesimo, non ha scritture. La religione vudù nelle Americhe o nei Caraibi è in realtà una combinazione di diverse tradizioni cattoliche, africane e dei nativi americani. Questa credenza è seguita da molti in tutto il mondo, ma non esiste una vera e propria stima dei vudù. I vudù si concentrano maggiormente su un’esperienza incentrata sulla comunità che favorisce la responsabilità e l’esperienza individuale.

Il Voodoo si diversifica nelle varie parti del mondo e varia anche da comunità a comunità. È onnicomprensivo e prende in considerazione l’intera esperienza umana, tuttavia presenta dei comuni denominatori.

Come si è diffuso il vudù nel mondo?

Nonostante tutto ciò che sappiamo sul voodoo, l’origine esatta di questa religione e delle sue pratiche è ancora sconosciuta. La parola Voodoo o Vodoun o Vodou è originaria del Benin ed indica un potere temibile e misterioso posseduto dal sacerdote che funge da portavoce tra il mondo degli spiriti e i vivi.

La sua diffusione è andata di pari passo con il commercio degli schiavi in tutto il mondo; il voodoo era un modo in cui questi schiavi comunicavano e adoravano in una terra straniera. L’intreccio tra la fede cattolica ed il voodoo nasce dall’incomprensione dei bianchi per questa religione e peri rituali eseguiti dagli schiavi. L’unico modo, a loro avviso, era imporre la fede cattolica. Alcuni schiavi desistettero dai rituali voodoo, mentre altri mescolarono il credo cattolico a ciò che comprendevano e lo resero nuovo.

Principi del Voodoo

Secondo il voodoo esiste un mondo invisibile e uno visibile e questi due mondi sono in un certo senso intrecciati tra loro. Uno dei principi di questa religione è che con la morte si passa ad un mondo nascosto e che, per questo motivo, i nostri predecessori sono sempre con noi sotto forma di spirito. I vudù credono anche nei Loa, descritti come archetipi di personalità umane (ad esempio Ogun, il guerriero). Sono convinti che ogni Loa sia, in realtà, un membro di una famigliadi tipi simili. I vudù cercano di sviluppare una relazione con i Loa per ottenere aiuto nel mondo visibile e consigli. I Loa sono quindi visti come veri e propri aiutanti degli esseri umani.

Bambole vudu

Nella magia Voodoo, uno degli strumenti dei rituali voodoo, in uso ancora oggi sono le bambole. Le bambole Voodoo, chiamate anche dagide, derivano dal feticismo portato a New Orleans dagli schiavi africani. Questa pratica di magia dell’immagine con le bambole era comunemente usata anche da alcune culture dei nativi americani, oltre che nella magia popolare e nella stregoneria europea.

Le bambole Voodoo sono realizzate per rappresentare o ospitare uno spirito. Sebbene nella cultura popolare si tende ad associare alla bambola vudù la pratica di magia nera, la stragrande maggioranza dell’uso delle bambole Voodoo è incentrato sulla guarigione, sulla ricerca del vero amore o sulla guida spirituale.

Quando rivolgersi alla magia voodoo

La magia voodoo è largamente usata per rituali d’amore, per rituali di protezione, per riavvicinamenti, per le separazioni, per ottenere successo, fortuna e denaro.