Riti voodoo

I riti voodoo sono rituali appartenenti al culto voodoo. Il loro scopo è quello di fare intercedere divinità o spiriti per portare benefici o arrecare danni ad una determianta persona.

Andiamo a conoscere da vicino l’affascinante e misterioso mondo voodoo.

Riti voodoo potenti

riti voodooSecondo la definizione che fornisce Wikipedia, il Voodoo (o Vudù, o Vodun; ma viene pronunciata in moltissimi altri modi) è una religione afroamericana, il cui termine deriva dall’africano vodu, che significa “spirito”, o anche “divinità”, “segno nel profondo”. Le primordiali invocazioni rituali prendono il nome di riti voodoo.

Si tratta di una delle religioni più antiche del mondo, presente in Africa sin dagli albori della civiltà umana; tuttavia, essa è arrivata all’attenzione del grande pubblico per la correlazione con pratiche occulte e rituali specifici, i riti voodoo, che secondo gli esorcisti sarebbero tra le peggiori pratiche di maleficio diabolico.

Riti voodoo africani e brasiliani

Vudù e rito voodoo si connettono strettamente alla magia africana, la magia africana si potrebbe anche dividere in quella di matrice islamica e quella dei paesi come Togo, Benin, Kenya, Nigeria, dove la tradizione voudun è molto presente, ma nel nostro caso si parla specificatamente dei rituali voodoo per l’amore, per la fortuna, o per risolvere comunque delle problematiche di vita.

I riti voodoo hanno una sinistra fama, da un lato sono noti per essere i rituali d’amore tra i più potenti mai conosciuti, dall’altro possono essere usati per maledire una persona e/o per provocarne la morte, o ancora per infliggerle grandi sofferenze. Risultano molto efficaci anche i rituali voodoo per separare due persone, o semplicemente di separazione. Chiaro che questi rientrano tutti nei riti vudù per fare del male con la magia nera.

La domanda che molti si pongono è: questi benedetti rituali voodoo funzionano davvero? Sono efficaci? Iniziamo col dire che le pratiche che intervengono sull’energia, allo scopo di plasmarla a piacimento, non funzionano se alla base non c’è un terreno adatto su cui lavorare.

Ad esempio, se parliamo di riti voodoo per fare innamorare una persona e legarla a noi, difficilmente il nostro rito voodoo avrà effetto se, di base, quella persona per noi non prova nulla, a stento ci conosce o non aveva un minimo di inclinazione pregressa nei nostri riguardi.

Detto questo, se volete legare a voi una persona d’amore ardente, i riti voodoo sono senz’altro i più potenti ed efficaci, e se il terreno su cui impianterete il seme è quello favorevole, senza dubbio il rito voodoo attecchirà (e in quel caso bisognerà “soltanto” preoccuparsi del colpo di ritorno, che molto più facilmente colpisce chi pratica rituali “pericolosi” come i riti voodoo). Il rito voodoo per far innamorare rappresenta spesso quella parte del vudù buono, legato al culto della natura.

Riti voodoo bambole

Quando si parla di riti vudù è impossibile non pensare alle bambole voodoo, andiamo a vedere cosa sono e come si usano

Le dagide sono le note bambole voodoo. Si tratta di strumenti essenziali che vengono utilizzati durante i riti voodoo sia di magia bianca che di magia nera. Simboleggiano la persona alla quale il rituale è rivolto, pertanto possono essere subire diversi trattamenti, ossia possono graziate o punite a seconda del tipo di rito.

Al loro interno, a mò di imbottitura possono contenere capelli, unghie, piccole parti di indumenti e persino campioni di sangue della “vittima”, in alternativa si può usare una foto della persona da applicare sulla bambola.

L’utilizzo degli spilli serve per colpire la parte sulla quale ci interessa agire: il cuore in caso si tratta di un rituale di amore, la testa qualora si desideri avere potere sulla sua mente. Nel caso in cui si desideri effettuare una fattura o comunque fare del male alla persona vittima del rituale allora la bambolina sarà conficcata di spilli alla testa o al petto o sarà torturata in altro modo (addirittura sciola al calore di una fiamma nel caso di bambole di cera)

Durante il rituale voodoo è importante anche la scelta dei colori che saranno il nero quando rito riguarda un maleficio, il bianco quando è atto ad una guarigione, il rosso per i riti d’amore, il verde per i rituali che riguardano ricchezza e abbondanza.

Cos’è un rituale voodoo e come si fa?

I riti voodoo sono un modo particolare per comunicare con i Loa, spiriti potenti, per guadagnarne il favore e ottenere, in cambio di doni, aiuto sotto forma di cibo più abbondante, un livello di vita più elevato, amore, denaro, salute e così via. I riti voodoo vengono anche tenuti per celebrare eventi fortunati, o una festa particolare; i Loa vengono invocati e nutriti durante il rituale.

Celebre è l’uso, durante i rituali voodoo, di una bambola (dagida) di cera o di pezza, che ha le sembianze della “vittima”: se il rituale è d’odio, la bambolina sarà schiaffeggiata, picchiata e/o infilzata con degli spilli, se il rituale è d’amore essa verrà invece accarezzata e coccolata.

Durante il rito voodoo, lo stregone insieme ad altri stregoni iniziati al culto vudun si uniscono in forme di preghiera. Non è facile spiegare come si fanno i riti voodoo perchè spesso per le persone normali è impossibile assistere (c’è una certa segretezza). Lo stregone ripete continuamente frasi e formule magiche, spesso in forma di canto e musica, che servono a portare a buon fine il rito con la supervisione dei Loa, spiriti voodoo.

I riti voodoo sono un modo particolare per comunicare con i Loa, spiriti potenti, per guadagnarne il favore e ottenere, in cambio di doni, aiuto sotto forma di cibo più abbondante, un livello di vita più elevato, amore, denaro, salute e così via. I riti voodoo vengono anche tenuti per celebrare eventi fortunati, o una festa particolare; i Loa vengono invocati e nutriti durante il rituale.

Durante il rito voodoo, lo stregone insieme ad altri stregoni iniziati al culto vudun si uniscono in forme di preghiera. Non è facile spiegare come si fanno i riti voodoo perchè spesso per le persone normali è impossibile assistere (c’è una certa segretezza). Lo stregone ripete continuamente frasi e formule magiche, spesso in forma di canto e musica, che servono a portare a buon fine il rito con la supervisione dei Loa, spiriti voodoo.

Rituali con Bambole voodoo

Celebre è l’uso, durante i rituali voodoo, della dagida una bambola di cera o di pezza, che ha le sembianze della “vittima”: se il rituale è d’odio, la bambolina sarà schiaffeggiata, picchiata e/o infilzata con degli spilli, se il rituale è d’amore essa verrà invece accarezzata e coccolata.

Il rito richiede la preparazione della bambola vudù dapprima purificando la bambola con incenso, acqua salata o sotterrandole per un determinato periodo affinchè si purifichi dalle energie precedenti. Poi riempiendola con gli effetti personali della persona a cui è indirizzato il rito o applicando una sua fotografia. Occorre poi invocare gli spiriti per fare aprire le porte tra regno umano e regno spirituale ed affinché la bambola “diventi” l’individuo che rappresenta.

Rituali voodoo per fare innamorare

La tradizione voodoo dichiara esplicitamente che a far funzionare i riti voodoo sono soltanto i sacerdoti e le sacerdotesse che lo praticano: solo loro possono praticare il voodoo in modo “sano e sicuro”. Pertanto, è altamente sconsigliato praticare la ritualistica voodoo a casa propria, o da soli.

Ciò detto, Hougans e Mambos (i preti e le sacerdotesse voodoo) sono capaci di effettuare, tra gli altri, riti voodoo per eliminare ogni ostacolo che si frappone tra te e la persona che ami, o che vuoi conquistare. Spesso, il rituale d’amore voodoo prevede indumenti e/o oggetti personali appartenuti alla “vittima” (capelli, foto).

Call Now ButtonChiama Adesso!