Pietre magiche

Pietre magiche

Gli ingredienti per eseguire la Magia arrivano direttamente dalla natura, in particolare per quel che concerne la magia bianca o la magia Wicca. In natura si trovano, ad esempio, le erbe o le pietre magiche usate per i rituali, o come talismani o come strumenti di guarigione. Ma come può una pietra essere considerata magica?

Poteri delle pietre magiche

Le pietre possiedono intrinseche e precise proprietà, e sono usate dai tempi dei tempi come talismani ed amuleti. Portare al collo o nei sacchetti, o comunque con sé, una pietra magica si rivela utile per tantissime occasioni. Cosi come è utile usare le pietre ed i cristalli nel praticare la magia, o nella meditazione.

E’ però fondamentale segliere la pietra giusta, perchè ognuna possiede determinate caratteristiche ed è adatta ad un preciso scopo. Ecco la lista delle pietre più comuni da usare nei sacchetti magici, nei rituali o come talismani.

Agata: infonde forza e coraggio, dona protezione, longevità. 

Amazonite: riequilibria, bilancia, dà pace, creatività, gioia, chiarezza, denaro, fortuna, successo. 

Ambra: conferisce bellezza. 

Ametista: è usata per l’amore, l’amicizia, per ritrovare la pace, per la meditazione, per favorire i sogni, per infondere coraggio, per portare felicità. 

Acquamarina: si usa per allontanare la paura per le abilità psichiche, purificazione e  pace.  Avventurina: aumenta i poteri mentali, attira denaro, pace, guarigione, allontana anche la paura. 

Azzurrite: sviluppa i poteri psichici, favorisce i sogni e la divinazione, è usata per la guarigione. 

Calcite: sviluppa la creatività, aumenta la spiritualità, purifica, attira il denaro, dà protezione, e porta energia. 

Citrina: è usata contro gli incubi, porta protezione, aumenta i poteri psichici. 

Corniola: porta protezione, salute, guarigione, passione, coraggio, energia sessuale. 

Diaspro: porta bellezza, guarigione, protezione, salute. 

Ematite: infonde coraggio, attira il denaro, porta il successo negli affari, forza, potere. 

Fluorite: aumenta i poteri mentali. 

Giada: è la pietra della guarigione, attira amore e denaro, sviluppa la creatività, porta saggezza, protezione. 

Occhio di tigre: infonde coraggio, dona energia, porta denaro, attira la fortuna, è usato per la divinazione, porta protezione. 

Pietra di Luna: favorisce il sonno, favorisce i sogni, aumenta le abilità psichiche, attira l‘amore

Quarzo: protegge, purifica, infonde coraggio, dona forza, porta poteri psichici, conduce alla guarigione. 

Quarzo rosa: favorisce amicizia, amore ed è usato contro la gelosia. 

Sale: purifica, protegge, dà benessere, porta denaro.

Turchese: è usato per la guarigione e per la protezione, infonde coraggio, attira denaro, porta l’amore, l’amicizia e la fortuna.

Come purificare e consacrare le pietre magiche

Ma le pietre si usano così come sono? No, in quanto assorbono energia e possono quindi essere sature di energia negativa. Le pietre vanno quindi purificate e consacrate, rese nostre. Si tratta di due operazioni fa fare sempre prima del loro impiego sia come talismano o amuleto che come ingrediente nei rituali magici.

Per purificare e consacrare le pietre si possono usare diversi metodi. Il metodo più semplice per purificare le pietre magiche è mettere la pietra alla luca del sole per almeno un paio di  giorni, alla sera va riportata dentro, nel momento in cui sarà pronta lo si percepisce prendendola in mano.   

Un altro sistema, è quello di lasciare la pietra sotto in acqua corrente, sempre per un  paio di giorni, ma può risultare non pratico se non avete un corso d’acqua vicino a  casa.   

Si possono anche seppellire le pietre magiche, in questo caso, vanno lasciate sottoterra per una settimana ,quindi vanno lavate e le asciugate.    Dopo uno di questi trattamenti le pietre magiche sono purificate.   

Il passo successivo è consacrare le pietre magiche.   

Anche per la consacrazione, ci sono diversi metodi. Uno dei sistemi più diffusi è il seguente:  occorrono del sale consacrato, dell’acqua consacrata, incenso e una candela (il  colore lo si sceglie in base allo scopo).  Si prendono le pietre, e si cospargono con un po’ di sale, a questo punto si pronuncia la seguente frase “Consacro questa pietra con i poteri della terra.”  Si passa quindi la pietra sopra il fumo dell’ incenso e si recita “Consacro questa pietra con i poteri dell’aria.  Ora passate la pietra sulla fiamma della candela e dite:  Consacro questa pietra con i poteri del fuoco.” Si fa cadere qualche goccia di acqua sulla pietra e si recita: ”Consacro questa pietra con i poteri dell’acqua.”  dopo aver fatto tutto, si visualizza l’energia delle pietre tenendole in mano e si recita “Queste pietre sono ora consacrate “.

Portare con sé una pietra, la propria pietra magica, è un modo per avere le energie dalla propria parte, per sfruttare al meglio l’immenso e innato potere che la natura ci mette a completa disposizione.

Call Now ButtonChiama Adesso!