Energia e negatività: come agisce la magia nel nostro corpo

Energia e negatività
Energia e negatività

L’energia è un qualcosa di invisibile ma molto potente, è la forza che ci consente di vivere sia a livello materiale che spirituale. Ma in alcuni casi può essere influenzata dalle negatività e condizionarci la vita. Vediamo come la magia agisce sulla nostra energia.

Le negatività: malocchio, fatture e malie

Nonostante il trascorrere del tempo e l’avanzare della tecnologia ci sono credenze che sopravvivono pur non possedendo nulla di scientifico e nulla di, apparentemente, spiegabile. Una di queste credenze è legata alla negatività.

Ci sono persone che, in determinati periodi della propria vita, che possono essere più o meno lunghi, si sentono accompagnati da un costante senso di negatività. Nella maggior parte dei casi si tratta di problematiche legate a stati depressivi e quindi trattabili sotto l’aspetto medico. Ma in altri casi il senso di malessere, di costante infelicità, di sfortuna è legato ad altro.

Per meglio comprendere come il nostro corpo, la nostra mente e, di conseguenza, la nostra vita, possa essere influenzata dalle energie negative è bene comprendere alcuni fondamentali concetti.

Cos’è l’Energia Spirituale

Il fulcro di tutte le dottrine mistiche e religiose è il riconoscimento dell’ esistenza di una energia invisibile che anima e plasma l’ intero universo . Questa “essenza” eterea è generalmente invisibile all’ occhio umano. Nelle religioni antiche viene rappresentata dalle triadi divine o da divinità dalla natura trina: Iside Osiride e Horus in Egitto, la Trimurti (Kali Shiva Parvati) in India, Odino Vili Padre Figlio e Spirito Santo sono invece i simboli del Cristianesimo.

In tutte le culture il denominatore comune è la presenza di tre componenti individuali e interdipendenti che costituiscono il tutt’uno indivisibile. Ciò significa che le singole parti della Divinità non possono agire senza la presenza delle altre due. Questa struttura ternaria è riscontrabile in tutto, essere umano compreso che è, appunto, composto da corpo, mente e spirito.

L’energia in corpo, mente e spirito

Le tre parti che formano un individuo sono Corpo, Mente e Spirito . Il Corpo è la nostra parte materiale, quella visibile che ci consente di agire in questa dimensione terrestre. Corrisponde all’ energia distruttrice in quanto opera continuamente un’ opera di distruzione e trasformazione della materia planetaria (es. nutrimento – escrezione) per poter mantenersi in vita; allo stesso tempo questa opera si risolve nella sua energia creativa, in quanto può agire per realizzare le volontà personale e il proseguimento della specie.

La Mente è la parte immateriale e spirituale dell’ uomo . Corrisponde alla forza creativa perché è la parte preposta alla generazione di idee e pensieri. Può avere la sensazione delle cose materiali senza entrarne in contatto fisico . Nella suo profondo corrisponde all’ anima, vale a dire l’ identità e la scintilla divina . Lo Spirito è l’ essenza eterea che permea tutto l’ universo, tiene uniti la Mente (cioè anima) al Corpo.

Essendo forza intermedia può aderire maggiormente a uno o all’ altro e di conseguenza dare maggiore energia al rispettivo. L’ energia viene assorbita nel corpo per mezzo della respirazione (energia presente nell’ ambiente, soffio vitale) e la nutrizione, mentre all’ anima attraverso il contatto con la Divinità. La forza energetica che aderisce al corpo e all’ anima forma il corpo astrale o corpo di luce.

L’ interazione tra l’ energia e il corpo fisico generano centri energetici particolari dislocati nel corpo (Chakra).

Come agisce la magia nel nostro corpo

Conoscere il nostro corpo è essenziale al fine di comprendere cosa siano, come agiscano, come si praticano e si neutralizzano tutte quelle proiezioni mentali e quelle pratiche magiche che rientrano in quella categoria che denominiamo fatture, malocchi, incantesimi.

Testa, voce e parte superiore del corpo fanno parte della sede dell’ energia della mente e dell’ anima, del potere creativo delle idee. Gli organi e gli arti che si trovano in quest’ area hanno per lo più lo scopo di manifestare la volontà . Le attitudini che qui si sviluppano hanno carattere prettamente spirituale e intellettivo: visione interiore, capacita di realizzare le proprie idee, proiettarle nelle menti altrui o ricevere messaggi telepatici.

Ha qui luogo la facoltà di unirsi con la Divinità, di profetare, di conoscere se stessi. Al centro energetico della “Testa” fanno capo tutte quelle magie e gli incantesimi come il malocchio, malie, la meditazione e i rituali per l’apertura spirituale . La voce è una parte dell’ individuo che esprime direttamente i pensieri e che ha origine nella mente dell’ oratore per maturare in quella dell’ ascoltatore . Ecco dunque che le parole assumono un ruolo sacrale assoluto nei sistemi magici (parole di potenza, nomi divini, preghiere) .

Area Sessuale, gambe e parte inferiore del corpo rappresentano il massimo centro di espressione dell’ energia nel corpo fisico, ovvero la parte più materiale dell’ essere. Nell’ era antica ha assunto un carattere sacro rilevante, divenendo un segno venerabile perchè canalizza la forza di Dio nell’ uomo, divinizzandolo a sua volta per generare altri uomini .

Ombelico, cuore e plesso solare si trovano nell’ area centrale del corpo e rappresentano tutti quei sistemi che hanno la funzione di assorbire e di comunicare l’ energia . Qui hanno sede i principali organi della digestione preposti alla funzione di trasformare il nutrimento in energia .

L’ ombelico stesso è il punto centrale del corpo, la cui conformazione a “nodo” allude al rapporto armonico che assicura il corretto funzionamento del corpo: rappresenta il legame che ognuno ha con il resto dell’ umanità, della famiglia e con le individuali incarnazioni che ci viene trasmesso alla nascita mediante il cordone ombelicale . Il cuore, invece,è quella parte della persona in cui l’ energia vitale viene immagazzinata e ridistribuita.

Trovandosi fisicamente più vicino al centro mentale, ne consegue che la sua attività sia a metà strada tra quella del centro mentale e quello corporale, funzione mediana che si esprime attraverso desideri ed emozioni, indicandoci le oscillazioni della coscienza tra la natura spirituale e quella carnale (voce del cuore). In genere le facoltà dell’ aria centrale del corpo concernono i rapporti sociali, il viaggio astrale, l’ empatia, la salute .

Mantenere le energie in armonia è il primo passo per proteggersi da negatività, forme di malocchio, da larve astrali e dalle fatture .

Come eliminare l’energia negativa dalle nostre case

Per eliminare velocemente le energie fastidiose che la vita di ogni giorno accumula nelle nostre case si possono adottare alcuni semplici accorgimenti: ad esempio, lavare i pavimenti con acqua a cui va aggiunto un po’ di succo di limone e sale, oppure bruciare dell’ incenso alla lavanda, al rosmarino, all’ angelica, alla verbena o olibano. Un buon modo per tenere lontane le energie negative è accendere una candela bianca benedetta e circondata di sale nella stanza o piantare delle erbe protettive quali rosmarino e origano . Si può anche tracciare un simbolo protettivo sulla porta di ingresso e fare operazioni di visualizzazioni in cui si visualizza la casa avvolta in un cerchio di luce

Una buona abitudine è non portare in casa oggetti legati a persone negative o che ispirano sensazioni sgradevoli . Ad ogni notte di plenilunio o novilunio si possono disporre una cipolla o uno spicchio d’ aglio nelle stanze che andranno rimossi dopo almeno tre ore e portati fuori casa, dove saranno seppelliti o bruciati.

Il potere della preghiera per tenere lontana l’energia negativa

Nella testa sono dislocati la maggior parte degli organi addetti alle funzioni “spirituali”compresa la voce. Il potere della voce, raggiunge il suo apice magico nella recitazione di preghiere, scongiuri e orazioni. La ripetizione di formule positive rilassa la mente, focalizzando la nostra attenzione e il nostro spirito su idee pure e positive . In più le invocazioni attrarranno tutte quelle entità benevole che sono disposte ad accorrere al nostro grido d’ aiuto . Indipendentemente dalla religione è quindi importante concentrarsi su frasi positive e utilizzarle come mantra facendo attenzione che il contenuto della preghiera sia positivo, che non contenga negazioni e non danneggi nessuno (incluso te stesso).

Infine proteggere l’aura è un modo infallibile per non consentire che le negatività ci annientino.