La reincarnazione

La reincarnazione

Chi eravamo prima di nascere? Abbiamo vissuto altre vite prima di questa? Ne vivremo altre? Esiste la reincarnazione? Il tema della reincarnazione è indubbiamente quello tra i più discussi ed affascinanti quando di parla di anime e morte. Sono tantissime le testimonianze volte a dimostrare la veridicità della reincarnazione. Cosi come sono tantissimi gli studi atti a dimostrarla.

Vediamo cosa sappiamo sull’argomento.

La reincarnazione nelle diverse culture

Il concetto di reincarnazione è presente in tantissime culture: nella tradizione induista, a quella buddista, egiziana, greca. Gli Indiani d’America, gli aborigeni australiani e molte tribù africane credono nella reincarnazione.
La reincarnazione era accettata anche dagli Ebrei, dagli Esseni, e sostenuta dai grandi filosofi come Pitagora, Aristotele e Platone.

Secondo la tradizione induista il ciclo di vite nel quale l’anima si incarna di corpo in corpo, durerà fino a che essa non si libererà del debito karmico, giungendo all’illuminazione e all’unione con lo spirito.

“Come un uomo getta gli abiti logori per indossarne di nuovi, così l’anima incarnata abbandona i vecchi corpi e ne riveste di nuovi.”
(Bbagavad Gita II)

Secondo le antiche tradizioni spirituali, ogni anima si incarna in vite diverse, di corpo in corpo (non necessariamente umano) fino ad elevarsi su un piano di coscienza superiore.

Se si accetta il concetto della reincanrnazione, è praticamente scontato rivedere anche la visione della morte che non dovrebbe più essere temuta ma vista come un vero e proprio passaggio.

Cosa succede al momento della morte?

Al momento della morte, la nostra anima abbandona il corpo, questo è ormai risaputo. Ma dove va dopo? È destinata a restare nell’aldilà o a tornare in un atro corpo?

Secondo alcune teorie le anime più anziane ed evolute, possono tornare a casa senza necessità di avere un periodo di adattamento né di altre anime che le accolgano. Ci sono anime che decidono di soffermarsi un po’ sul luogo della loro morte, magari per restare accanto a qualcuno per confortarlo, altre preferiscono invece passare subito oltre. Nel mondo spirituale la concezione del tempo è completamente diversa da quella che ha sulla terra, si può affermare che il tempo non ha un grande significato, quindi, anche qualora l’anima decidesse di restare qua per un po’ per tentare di confortare i cari che restano, non sarà mai un “tergiversare”.

E’ importante precisare che l’energia dell’anima è in grado di dividersi in parti identiche, esattamente come un ologramma. Potrebbe, pertanto, vivere vite parallele in corpi diversi, anche se questo avviene raramente. Si tratta di una qualità che permette, ad esempio, di fare si che si venga accolti nell’aldilà dall’anima di un nostro caro trapassato 30 anni prima e che, nel frattempo, si è reincarnato sulla Terra.

Scegliere di reincarnarsi

La reincarnazione dà la possibilità di evolvere il nostro spirito, di sciogliere i debiti karmici o di lavorare su aspetti di qualche apprendimento non maturato in una vita passata

Secondo alcune teorie siamo noi che consideriamo quali caratteristiche dovrà avere il corpo della nostra incarnazione successiva. Nel momento in ci si avvicina il momento della rinascita, decideremo quale vita vivremo, in quale corpo ci incarneremo. Si selezionano deliberatamente corpi imperfetti e vite difficili per pagare i debiti karmici, quando arriva il momento della reincarnazione si parte per l’avventura con la consapevolezza che torneremo in quel luogo, che torneremo a casa.

Indipendentemente dai dettagli dei quali non si può, per ovvie ragioni, avere certezza, la reincarnazione pare un concetto ormai accettato.

Sono tanti gli studi a proposito: diversi scienziati, medici e studiosi, attraverso l’iponosi regressiva hanno portato alla luce memorie di vite precedenti. Una teoria che si è fortificata proprio sulla base delle tante tesimonianze e dei tanti studi è quella dell’incontro tra le anime. Ci sono anime che sono destinate ad incontrarsi nelle diverse vite, come vecchi amici che si ritrovano in classe assieme. Questo è confortante perchè ci da modo di sperare di rivivere esperienze terrene con i nostri cari. La nonna in un’altra vita potrebbe essere una zia, una sorella, un’amica. Ma sarà comuque un’anima con la quale condivideremo la nostra vita terrena.

Capire chi eravamo nelle vite precedenti può veramente aiutarci a capire la nostra vita attuale, a risolvere eventuali aspetti caratteriali, e a comprendere il perchè di alcune nostre paure o tendenze.

Call Now ButtonChiama Adesso!